(Inferno)

La parte diavolesca, animale, rabbiosa, feroce... l’uomo nella sua bassezza di spirito. Il termine “In- ferno” dal latino “Infernus”, cioè “posto in basso”, “inferiore”, un luogo che nell’immaginario comune è posto sotto terra a significare l’indegnità dei peccati commessi dai dannati.

Lo scatto fotografico impresso sulla polaroid (formato 20x25), nelle opere del ciclo “RED” viene in- trecciato con un velo rosso.Il colore rosso ha un carattere deciso. La simbologia del rosso, nel suo aspetto negativo, è relativa alla violenza, al sangue, rappresenta l’aggressività.
É una sorta d’ammonimento di carattere costruttivo per la persona singola e per l’intera società.
La visione cerca di suscitare una riflessione approfondita sull’esistenza umana... 

 

tratto da: "VISIONI dell’ INVISIBILE"
​Giovanna Magri

Maretti editore